La Timilia

La Timilia, (Triticum durum Desf. var. affine Koern) una varietà di grano estesamente diffusa nel primo cinquantennio di questo secolo nelle aree del meridione d’Italia, in particolare in Sicilia. Nello scorso secolo era uno dei grani più diffusi negli areali del mediterraneo: Portogallo, Nord Africa, Francia ed in particolare in Spagna (Siviglia). Hugo Werner (1885) riporta le varie denominazioni con cui la Timilia veniva indicata in Spagna (Tremesino), in Italia (Triminia; Grano Marzatico; Tumminia [Napoli]; Timilia o Tremelia [Sicilia]), in Francia (Blè Trimenia; Trèmois; Trimenia de Sicile) e in Germania (Dreimonatweizen [Grano dei tre mesi], Triticum tumonia).

Veniva coltivato ed apprezzato dagli agricoltori dei secoli scorsi per caratteristiche tutte proprie e perché adatto alle semine primaverili cui spesso erano obbligati a ricorrere per autunni troppo  piovosi che non consentivano la tempestiva preparazione del terreno per la semina con varietà autunnali.

E’ stata però accantonato per molto tempo  a causa della scarsa resa produttiva, della tendenza del fenomeno dell’allettamento, nonché delle proprietà reologiche che non permettevano elevate performance in termini di pianificabilità e pastificazione; infatti nel 1974 con la registrazione del “creso”, ottenuto irradiando con radiazioni nucleari il grano per indurre delle modificazioni genetiche ed avere quindi delle varietà che avessero maggior quantitativo di proteine non solubili, elevatissime rese/ettaro, maggiori prestazioni panificatorie, siè assistito ad  un graduale abbandono dei grani antichi.
Azienda Agricola Zambon Alberto
Piazza Guido Negri 92/B - 35040 Vighizzolo d''Este (PD)
P.IVA 04877010282